1. Know-how negli investimenti
  2. Azioni dei mercati emergenti
Menu
Know-how negli investimenti

Azioni dei mercati emergenti

Azioni dei mercati emergenti

Le azioni dei mercati emergenti offrono un’ampia gamma di investimenti in diversi paesi, tipologie di società e valute. In particolare, le valute dei mercati emergenti hanno beneficiato della debolezza del dollaro nel terzo trimestre 2017 e sono apparse ancora relativamente sottovalutate nel primo trimestre 2018.


In base agli indici di valutazione attesi, le azioni dei mercati emergenti sono tuttora scambiate a uno sconto notevole rispetto a quelle dei mercati sviluppati e i loro fondamentali continuano a migliorare in termini relativi.

Per quanto riguarda il rischio politico, lo spread esistente tra i mercati emergenti e i mercati sviluppati tende ad assottigliarsi poiché i rischi politici nei mercati sviluppati si sono acuiti. Questo rischio dovrebbe rimanere comunque contenuto nel 2018.

Punti chiave:

  • Le azioni Value dei mercati emergenti presentano tuttora livelli di valutazione relativi prossimi ai loro minimi storici (1999-2000, 2008) e i potenziali guadagni possono essere considerevoli.
  • Crediamo che i mercati emergenti continueranno a offrire un migliore potenziale di crescita grazie alla loro favorevole evoluzione demografica e al processo di convergenza in atto con le economie dei mercati sviluppati. u
  • In base agli indici di valutazione attesi, le azioni dei mercati emergenti presentano tuttora uno sconto di valutazione rispetto a quelle dei mercati sviluppati.
  • Le società Value hanno registrato una diffusa underperformance negli ultimi anni. Il rimbalzo avvenuto nel dicembre 2017 è stato di brevissima durata e il fattore «momentum» rimane il principale propulsore della performance. Il fattore «qualità» non ha ancora registrato un incremento significativo nonostante una volatilità molto più elevata.
  • Ci concentriamo sulle società scambiate su livelli di valutazione bassi o ragionevoli rispetto alle loro caratteristiche in termini di qualità, ma anche sul piano regionale e settoriale.

Filosofia e processo d’investimento

La nostra strategia sulle azioni dei mercati emergenti globali segue un processo articolato su tre capisaldi: un’allocazione geografica discrezionale attiva, un approccio rigoroso in materia di esposizione incentrata sul valore e sulla qualità e un’approfondita valutazione dei rischi di tipo bottom-up di tutte le posizioni in portafoglio.

Questa strategia mira a generare performance superiori a quelle dell’indice MSCI Emerging Markets nel lungo termine offrendo una migliore diversificazione geografica e un processo di selezione dei titoli che combina i vantaggi delle tecniche di ricerca quantitative e fondamentali.

EM-Equities-charts-v2-ok.jpg


Investment Manager

Mathieu Nègre

Responsabile delle azioni emergenti e gestore principale della strategia sulle azioni emergenti globali. Si è occupato delle azioni emergenti sin dal 2001, prima presso Fortis Investments, dove ha co-diretto il team delle azioni europee emergenti, poi in UBP, come gestore senior dei fondi azionari dell’Europa emergente.

maggiori informazioni

Per saperne di più sugli Azioni emergenti

Mettetevi in contatto con i nostri esperti

Contattateci

Più

Clienti istituzionali

Con i suoi oltre 200 professionisti, UBP Asset Management ha costruito una presenza locale sui principali mercati mondiali grazie a una crescita organica e selezionate partnership.

La nostra gamma di fondi

Fondi

Scoprite tutti i nostri fondi.

Analisi 17.10.2018

Impact investing, per plasmare il domani

Impact investing può aiutare a plasmare un futuro più sicuro e luminoso.