1. Newsroom
  2. Perché puntare sulle convertibili nella fase avanzata del ciclo economico
Menu
UBP in the press 15.02.2018

Perché puntare sulle convertibili nella fase avanzata del ciclo economico

Perché puntare sulle convertibili nella fase avanzata del ciclo economico

A 2018 avviato, dopo un anno di record, una domanda è sulla bocca di tutti: cosa ci si può ragionevolmente aspettare da ora in avanti?


Guardando al futuro, rimaniamo ottimisti sul quadro economico generale. La crescita dinamica sincronizzata è in atto e la crescita economica si sta sempre più autosostenendo: si tratta quindi di un macroscenario globale che dovrebbe continuare a offrire supporto agli asset rischiosi.

Tuttavia, questo rafforzamento della crescita mondiale pone il 2018 come anno di transizione. Con l'intensificarsi del ciclo economico, che si avvicina sempre più alla sua fase “matura”, sorgono nuove sfide. In particolare, la normalizzazione delle politiche monetarie da parte delle banche centrali - che dovrebbe portare in futuro a livelli più elevati dei tassi d'interesse - nonché a valutazioni elevate dell’azionario, in particolare negli Stati Uniti. In combinazione con il persistere di preoccupazioni geopolitiche e di politica economica in tutto il mondo, tali sfide legate al "late-cycle" offrono il potenziale per una maggiore volatilità e un maggiore rischio di dispersione nei mercati azionari.

In tali condizioni, la convessità è una risorsa chiave. Grazie alla loro duplice natura, le obbligazioni convertibili consentono agli investitori di rimanere esposti all'ulteriore potenziale di rialzo dei mercati azionari, pur mantenendo i benefici difensivi dell’obbligazionario, oltre ad una sensibilità relativamente inferiore ai tassi di interesse. Inoltre, se si dovesse verificare un aumento della volatilità, si innescherebbe una rivalutazione positiva delle opzioni. Di conseguenza, gli investitori possono aspettarsi che l'opzione di conversione incorporata in questi bond possa beneficiare della crescente volatilità in caso di una correzione del mercato, compensando così in parte l'impatto negativo sull’azionario.

Mescolando le carte tra strategie più "statiche" e più "tattiche" - a vantaggio di queste ultime -, l'attuale fase avanzata del ciclo economico rafforza la validità delle strategie con opzione. Tuttavia, non tutte le opzioni sono uguali.

Rispetto alle opzioni call quotate, la peculiarità dell’opzione delle obbligazioni convertibili offre importanti vantaggi competitivi. In particolare, l'accesso a maturity più lunghe (da qui il ridotto time decay) in condizioni di prezzo relativamente interessanti (rispetto sia ad opzioni call quotate a lungo termine sia “rollate” a breve termine). Inoltre, oggi, gran parte dei bond convertibili incorporano meccanismi di protezione dei dividendi, concepiti per alleviare (o addirittura annullare) l'impatto negativo del pagamento dei dividendi sul valore intrinseco dell'opzione. Un'argomentazione convincente se si considerano i rendimenti attuali dei dividendi, in particolare in Europa.

More about Convertible Bonds

Nicolas Delrue 150x150.jpg

Nicolas Delrue
Head of Investment Specialists

 

Expertise

Impact investing - Contributing to a more sustainable future

What are the key features of impact investing?

Read more

Le news più lette

UBP in the press 24.04.2020

Is your low-carbon portfolio destroying the planet?

Responsible Investor (22.04.2020) - An investor who focuses solely on low carbon emissions could end up investing in polluters, while excluding some of the most important providers of solutions to the climate emergency.

UBP in the press 28.04.2020

How to hedge when volatility itself becomes volatile

Professional Pensions (24.04.2020) - The fastest bear market in history ends one of the longest-ever bull markets

UBP in the press 21.08.2020

Does private education generate positive impact?

Environmental Finance (14.08) - There is a strong argument for saying that private education has no place in impact investing because education is a basic public good that should be freely accessible to all. 

Altro da leggere

UBP in the press 12.10.2020

The private banker’s metamorphosis

Le Temps (12.10.2020) - Few have been forced by their environment to go through such a deep professional change as private bankers. While relationship-building and advising remains their core role, their job today does not have much in common with what it was before the 2008 slump.

UBP in the press 09.10.2020

FRNs: an attractive medium-term opportunity

Institutional Money (08.09.2020) - FRNs offer an attractive risk/reward profile at the effective lower bound

UBP in the press 29.09.2020

Adrian Kuenzi: «I Wanted This Rupture»

Finews (28.09.2020) - Adrian Kuenzi has taken his next career step at Union Bancaire Privée, he told finews.com in an interview. The bank will keep investing, because the best of cost-cutting program won't help it win new clients.