1. Newsroom
  2. UBP acquisirà Banque Carnegie Luxembourg
Menu
Comunicati stampa 31.05.2018

UBP acquisirà Banque Carnegie Luxembourg

UBP acquisirà Banque Carnegie Luxembourg

Union Bancaire Privée, UBP SA (UBP) e Carnegie Investment Bank AB (publ) hanno annunciato in data odierna di aver stipulato un accordo in virtù del quale Union Bancaire Privée (Europe) S.A. acquisirà Banque Carnegie Luxembourg S.A. (BCL). L’operazione è soggetta all’approvazione delle competenti autorità regolatorie e si prevede che sarà perfezionata nel quarto trimestre 2018.


Costituita a Lussemburgo sin dal 1976, BCL è una filiale di Carnegie Investment Bank e offre servizi di private banking su scala internazionale ai clienti del Nordeuropa.

UBP è presente a Lussemburgo dal 2002 e vi opera mediante le sue filiali Union Bancaire Privée (Europe) S.A., attiva nella gestione patrimoniale, e UBP Asset Management (Europe) S.A. Con questa acquisizione UBP, la cui massa in gestione ammontava a 125,3 miliardi di CHF al 31 dicembre 2017, espande notevolmente la propria presenza nel Lussemburgo, dove i patrimoni che le sono affidati raggiungeranno 24 miliardi di CHF considerando le sue attività nel private banking e nell’asset management.

Guy de Picciotto, CEO di UBP, ha dichiarato: «BCL è una banca privata ben affermata con un eccellente record di risultati.»

«In un periodo in cui l’accesso all’Unione europea riveste un ruolo cruciale, siamo molto soddisfatti di questa operazione che rispecchia il desiderio di rafforzare la nostra presenza nel Lussemburgo, dove abbiamo il nostro centro operativo europeo.»

«Inoltre, l’acquisizione arricchisce la poliedricità culturale e geografica di UBP con la vasta conoscenza dei mercati nordici, fondamentali per la nostra Banca.»

Björn Jansson, CEO di Carnegie Investment Bank, ha aggiunto: «La ragione strategica alla base di questa decisione risponde agli interessi dei nostri clienti e di altri stakeholder.

 «UBP ha le risorse necessarie per proseguire lo sviluppo di prodotti, servizi e operazioni nel Lussemburgo, mentre Carnegie può concentrarsi sui suoi mercati interni.»

I termini finanziari dell’operazione non saranno resi noti.

Caricare il pdf

Insight

Navigating wealth succession in Asian families

Wealth succession is complex, emotional and can be costly if not managed properly

Read more

Le news più lette

Comunicati stampa 18.07.2019

Risultati del primo semestre 2019

Union Bancaire Privée annuncia un utile netto di 117,2 milioni di franchi per il primo semestre 2019 e un aumento del 6% del patrimonio gestito.

Comunicati stampa 03.06.2019

UBP amplia la sua offerta nel private equity con Rothschild & Co

Union Bancaire Privée, UBP SA («UBP») annuncia la collaborazione con Rothschild & Co, gruppo familiare indipendente attivo nei seguenti ambiti: consulenza finanziaria, private banking, wealth management, private equity e private debt.

Comunicati stampa 31.07.2019

UBP ottiene un rating migliore UN PRI

Union Bancaire Privée (UBP) annuncia di avere migliorato i suoi punteggi nel rapporto di valutazione UN PRI 2019, allineandosi con i suoi pari o superandoli in ciascun modulo valutato e raggiungendo il rating massimo di A+ in «strategia e governance»*.

Altro da leggere

Comunicati stampa 31.07.2019

UBP ottiene un rating migliore UN PRI

Union Bancaire Privée (UBP) annuncia di avere migliorato i suoi punteggi nel rapporto di valutazione UN PRI 2019, allineandosi con i suoi pari o superandoli in ciascun modulo valutato e raggiungendo il rating massimo di A+ in «strategia e governance»*.

Comunicati stampa 25.07.2019

UBP lancia la sua nuova strategia «Multifunds Secular Trends»

Union Bancaire Privée (UBP) ha annunciato oggi di avere arricchito la sua gamma di prodotti azionari con il lancio di una nuova strategia «Multifunds Secular Trends», una soluzione d’investimento innovativa che combina l’investimento tematico con una prospettiva a lungo termine.

Comunicati stampa 18.07.2019

Risultati del primo semestre 2019

Union Bancaire Privée annuncia un utile netto di 117,2 milioni di franchi per il primo semestre 2019 e un aumento del 6% del patrimonio gestito.