1. Newsroom
  2. UBP potenzia il team sulle convertibili europee
Menu
Comunicati stampa 05.10.2016

UBP potenzia il team sulle convertibili europee

UBP potenzia il team sulle convertibili europee

Union Bancaire Privée (UBP) amplia il team dedicato alle obbligazioni convertibili europee con sede a Parigi con l’ingresso di Benjamin Schapiro in qualità di senior portfolio manager e co-gestore.


Nel suo incarico, Schapiro lavorerà insieme a Raphaël di Marzio, responsabile delle strategie convertibili europee, per potenziare la gestione dei fondi aperti e dei mandati europei di UBP.

Jean-Edouard Reymond, Head of Convertible Bonds di UBP, dichiara: “Ci troviamo in una fase in cui la convessità rappresenta più che mai una carta vincente per gli investitori e l’ingresso di Schapiro testimonia l’impegno di UBP in questa asset class”. Il suo arrivo segue quello avvenuto pochi mesi fa di un altro Senior Portfolio Manager, Cristina Jarrin, che ha contribuito ad accrescere la competenza di UBP nell’universo delle obbligazioni convertibili globali. Entrambe le nomine rafforzano quindi ulteriormente l’expertise della società ginevrina nel segmento. “Il nostro team – conclude Reymond - conta ora su 11 professionisti interamente dedicati, risultando così uno dei più grandi al mondo. UBP, che gestisce quasi 4 miliardi di franchi in obbligazioni convertibili, si annovera quindi tra le realtà più importanti in Europa in tale comparto”.

Schapiro, che ha maturato oltre sei anni di esperienza su diversi mercati delle obbligazioni convertibili, proviene da La Financière de l’Echiquier, dove da inizio 2013 ha operato in qualità di portfolio manager e co-gestore del portafoglio in obbligazioni convertibili. La carriera di Schapiro è iniziata nel 2010 nel team delle strategie in obbligazioni convertibili di BNP Paribas Investment Partners.


Potete scaricare il comunicato stampa nelle seguenti lingue:

English
Français
Deutsch
Italiano
Español

Small and mid caps

A fertile hunting ground for active managers

Learn more about our expertise on small and mid caps

Watch the video

Le news più lette

UBP in the press 15.02.2018

Perché puntare sulle convertibili nella fase avanzata del ciclo economico

A 2018 avviato, dopo un anno di record, una domanda è sulla bocca di tutti: cosa ci si può ragionevolmente aspettare da ora in avanti?

UBP in the press 07.02.2018

Azionario, nel 2018 puntare sulle small cap europee

Nel 2017 le small cap europee hanno registrato una solida performance, con un rendimento del 19,03% da parte dell'indice MSCI Europe Small Cap, rispetto al rendimento dell'indice MSCI Europe del 10,24%*. Le imprese più piccole hanno registrato notevoli risultati per diversi anni dopo la crisi finanziaria e hanno messo a punto nel lungo periodo un track record di buoni ritorni relativi.

UBP in the press 06.02.2018

Swiss equities: sustained growth driven by emerging countries

Contrary to some small- & mid-cap (SMID) segments of stock indices, the SPI Extra is not necessarily more of a reflection of the domestic economy than the wider Swiss equity market, where more than 90% of company revenues are generated abroad. Swiss SMIDs are broadly as international.

Altro da leggere

UBP in the press 15.02.2018

Perché puntare sulle convertibili nella fase avanzata del ciclo economico

A 2018 avviato, dopo un anno di record, una domanda è sulla bocca di tutti: cosa ci si può ragionevolmente aspettare da ora in avanti?

UBP in the press 07.02.2018

Azionario, nel 2018 puntare sulle small cap europee

Nel 2017 le small cap europee hanno registrato una solida performance, con un rendimento del 19,03% da parte dell'indice MSCI Europe Small Cap, rispetto al rendimento dell'indice MSCI Europe del 10,24%*. Le imprese più piccole hanno registrato notevoli risultati per diversi anni dopo la crisi finanziaria e hanno messo a punto nel lungo periodo un track record di buoni ritorni relativi.

UBP in the press 06.02.2018

Swiss equities: sustained growth driven by emerging countries

Contrary to some small- & mid-cap (SMID) segments of stock indices, the SPI Extra is not necessarily more of a reflection of the domestic economy than the wider Swiss equity market, where more than 90% of company revenues are generated abroad. Swiss SMIDs are broadly as international.