1. Newsroom
  2. UBP potenzia la sua offerta sui mercati emergenti
Menu
Comunicati stampa 26.10.2017

UBP potenzia la sua offerta sui mercati emergenti

UBP potenzia la sua offerta sui mercati emergenti

UBP ha annunciato l’ulteriore ampliamento della sua offerta nell’ambito dei mercati emergenti con il lancio di una strategia incentrata sul debito sovrano emergente (Emerging Market Sovereign Bond).


La strategia, gestita da Thomas Christiansen, è basata su un approccio innovativo che utilizza la ricerca interna e l’analisi tematica su vasta scala per determinare l’interazione tra i fattori macro globali e i fondamentali dei paesi in questione, identificando e accedendo così a fonti supplementari di alfa.

La strategia sul debito sovrano emergente utilizza un metodo di selezione dei titoli di tipo top-down e bottom-up per fornire un’esposizione nelle obbligazioni sovrane e quasi sovrane denominate nelle valute forti. Il suo universo d’investimento consiste principalmente di emittenti basati nei paesi emergenti.

Questo lancio consente a UBP di completare la sua offerta di fondi obbligazionari sui mercati emergenti che comprende già tre strategie sul debito societario emergente (EM Investment Grade Corporate Bond, Emerging Market Corporate Bond, EM High Yield Short Duration Corporate Bond) e una strategia «unconstrained», ossia senza vincoli di mercato e molto flessibile in termini di gestione delle esposizioni (Emerging Market Debt Opportunities).

Commentando il lancio, Denis Girault, responsabile del team Obbligazioni mercati emergenti presso UBP, ha dichiarato: «Il lancio di questa nuova strategia riflette la domanda sostenuta e continua da parte degli investitori di un’esposizione sui mercati emergenti. Riteniamo che il nostro approccio, combinando l’analisi tematica top-down e bottom-up, sia ideale per aiutare gli investitori a beneficiare di un segmento molto interessante e ricco di stimoli dell’universo d’investimento.»

La strategia è disponibile per gli investitori in Austria, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Norvegia, Paesi Bassi, Regno Unito, Spagna, Svezia e Svizzera.

 

Caricare il pdf

Download the Press Release in the following languages:

Espanol
Français
English
Deutsch
Italiano
 

 

Insight

Navigating wealth succession in Asian families

Wealth succession is complex, emotional and can be costly if not managed properly

Read more

Le news più lette

Comunicati stampa 18.07.2019

Risultati del primo semestre 2019

Union Bancaire Privée annuncia un utile netto di 117,2 milioni di franchi per il primo semestre 2019 e un aumento del 6% del patrimonio gestito.

Comunicati stampa 03.06.2019

UBP amplia la sua offerta nel private equity con Rothschild & Co

Union Bancaire Privée, UBP SA («UBP») annuncia la collaborazione con Rothschild & Co, gruppo familiare indipendente attivo nei seguenti ambiti: consulenza finanziaria, private banking, wealth management, private equity e private debt.

Comunicati stampa 31.07.2019

UBP ottiene un rating migliore UN PRI

Union Bancaire Privée (UBP) annuncia di avere migliorato i suoi punteggi nel rapporto di valutazione UN PRI 2019, allineandosi con i suoi pari o superandoli in ciascun modulo valutato e raggiungendo il rating massimo di A+ in «strategia e governance»*.

Altro da leggere

Comunicati stampa 31.07.2019

UBP ottiene un rating migliore UN PRI

Union Bancaire Privée (UBP) annuncia di avere migliorato i suoi punteggi nel rapporto di valutazione UN PRI 2019, allineandosi con i suoi pari o superandoli in ciascun modulo valutato e raggiungendo il rating massimo di A+ in «strategia e governance»*.

Comunicati stampa 25.07.2019

UBP lancia la sua nuova strategia «Multifunds Secular Trends»

Union Bancaire Privée (UBP) ha annunciato oggi di avere arricchito la sua gamma di prodotti azionari con il lancio di una nuova strategia «Multifunds Secular Trends», una soluzione d’investimento innovativa che combina l’investimento tematico con una prospettiva a lungo termine.

Comunicati stampa 18.07.2019

Risultati del primo semestre 2019

Union Bancaire Privée annuncia un utile netto di 117,2 milioni di franchi per il primo semestre 2019 e un aumento del 6% del patrimonio gestito.