1. Newsroom
  2. L'UBP pronta ad acquisire l’attività internazionale di wealth management della RBS
Menu
Comunicati stampa 27.03.2015

L'UBP pronta ad acquisire l’attività internazionale di wealth management della RBS

L'UBP pronta ad acquisire l’attività internazionale di wealth management della RBS

Union Bancaire Privée, UBP SA (“UBP”) è lieta di annunciare il raggiunto accordo con The Royal Bank of Scotland (RBS) per l’acquisizione della sua attività internazionale di private banking e wealth management, sinora operativa sotto il brand Coutts. La cessione, successiva alla decisione di RBS di creare una banca focalizzata sul Regno Unito, interessa le attività gestite in Svizzera, Monaco, Medio Oriente, Singapore e Hong Kong, e una massa in gestione superiore a 30 miliardi di CHF.

L’acquisizione rappresenta un passo importante nella strategia di crescita della Banca, consentendole di ampliare le attività di gestione patrimoniale e di estendere il raggio d’azione globale. È altresì un’eccellente mossa a livello strategico e geografico poiché l’attività internazionale di Coutts gode di un solido posizionamento in mercati dove, sino ad oggi, UBP aveva una presenza limitata. UBP rafforzerà il
suo ruolo anche in Svizzera e a Monaco, potenziando notevolmente l’area d’azione sui mercati di crescita, tra cui l’Europa centrale e orientale, il Medio Oriente e l’Asia, e aumentando in misura cospicua gli asset in selezionati mercati europei.

Guy de Picciotto, CEO di UBP, ha dichiarato: “Questa acquisizione conferma il nostro impegno nello sviluppo dell’attività di gestione patrimoniale e rappresenta una tappa importante nella nostra strategia di crescita.

Ciò è vero soprattutto per i mercati ad alto potenziale, tra cui l’Asia, dove Coutts ha instaurato relazioni di lunga data con clienti molto facoltosi. Siamo lieti di accogliere i nuovi team; il loro vasto know how nella gestione patrimoniale si integrerà perfettamente con la nostra competenza nella gestione degli investimenti”.

I clienti beneficeranno dell’approccio di UBP in materia d’investimenti, fondato su forti convinzioni. Inoltre UBP detiene una solida base finanziaria e un elevato indice di capitalizzazione come risultato della sua politica conservativa nella gestione del rischio; ciò consente alla Banca di investire in aree chiave di sviluppo. Infine la dimostrata efficienza operativa della Banca e l’esperienza maturata nelle riuscite integrazioni di precedenti acquisizioni assicureranno una transizione armoniosa per i clienti.

L’operazione, realizzata con il supporto di Caurus Partners e TC Capital, rimane subordinata all’ottenimento delle necessarie approvazioni a livello normativo e di altro tipo. A tal proposito, UBP cercherà di ottenere una licenza bancaria a Hong Kong, soggetta all’approvazione dell’autorità regolatoria locale.

Newsletter

Sign up to receive UBP’s latest news & investment insights directly in your inbox

Click and enter your email address to subscribe

Expertise

Impact investing, il futuro comincia oggi

L’impact investing ha il compito di impegnarsi per risolvere i più pressanti problemi globali identificando interessanti investimenti a lungo termine.
Continua

Le news più lette

Comunicati stampa 19.07.2018

UBP l’utile netto sale a 115 milioni di CHF nel primo semestre 2018

L’utile netto ha riportato un aumento del 5,3% rispetto a fine giugno 2017, passando da 109,5 milioni di franchi ai 115,3 milioni di franchi di fine giugno 2018. Il risultato operativo raggiunge quota 147,4 milioni di franchi, registrando un progresso del 10,1% (+13,5 milioni di CHF) rispetto ai 133,9 milioni dell’anno precedente. Il patrimonio in gestione sale a 128,4 miliardi di franchi grazie a un afflusso netto di capitali pari a 2,7 miliardi.

Comunicati stampa 19.07.2018

UBP si espande nel Regno Unito con l’acquisizione di ACPI

Union Bancaire Privée, UBP SA (UBP) ha annunciato di aver stipulato un accordo per l’acquisizione di ACPI Investments Limited (ACPI), una società indipendente di gestione degli investimenti con sede a Londra, e delle attività di ACPI IM Limited a Jersey. L’operazione è soggetta all’approvazione delle competenti autorità regolatorie e si prevede che sarà perfezionata nel quarto trimestre 2018.
Comunicati stampa 05.06.2018

Nuova strategia sulla piattaforma UBP di UCITS alternativi

UBP annuncia il lancio di una nuova strategia di arbitraggio sulla sua piattaforma di UCITS alternativi in collaborazione con Cheyne Capital Management (UK) LLP («Cheyne Capital»), società di gestione con sede a Londra specializzata negli investimenti alternativi. Si aggiunge così un quarto fondo alla piattaforma UBP di UCITS alternativi che ora gestisce capitali per quasi 700 milioni di CHF.


Altro da leggere

Comunicati stampa 17.10.2018

UBP lancia una strategia azionaria «Positive Impact Equity»

Union Bancaire Privée ha annunciato di avere arricchito la sua gamma di soluzioni d’investimento sul mercato azionario con la nuova strategia «Positive Impact Equity». La Banca testimonia così il suo impegno a favore degli investimenti responsabili e risponde alla crescente domanda da parte dei clienti di investimenti che combinino aspetti etici e performance.

Comunicati stampa 19.07.2018

UBP l’utile netto sale a 115 milioni di CHF nel primo semestre 2018

L’utile netto ha riportato un aumento del 5,3% rispetto a fine giugno 2017, passando da 109,5 milioni di franchi ai 115,3 milioni di franchi di fine giugno 2018. Il risultato operativo raggiunge quota 147,4 milioni di franchi, registrando un progresso del 10,1% (+13,5 milioni di CHF) rispetto ai 133,9 milioni dell’anno precedente. Il patrimonio in gestione sale a 128,4 miliardi di franchi grazie a un afflusso netto di capitali pari a 2,7 miliardi.

Comunicati stampa 19.07.2018

UBP si espande nel Regno Unito con l’acquisizione di ACPI

Union Bancaire Privée, UBP SA (UBP) ha annunciato di aver stipulato un accordo per l’acquisizione di ACPI Investments Limited (ACPI), una società indipendente di gestione degli investimenti con sede a Londra, e delle attività di ACPI IM Limited a Jersey. L’operazione è soggetta all’approvazione delle competenti autorità regolatorie e si prevede che sarà perfezionata nel quarto trimestre 2018.