1. Newsroom
  2. Prospettive d’investimento per il 2023
Menu
Analisi 23.11.2022

Prospettive d’investimento per il 2023

Prospettive d’investimento per il 2023

Gli esperti di UBP presentano le loro idee d’investimento per il prossimo anno nel roadshow “Alla ricerca dell’equilibrio”.


È tornato il tempo delle prospettive d’investimento: le conferenze e i webinar sul tema «Alla ricerca dell’equilibrio» cominciano il 23 novembre e faranno tappa in diverse città europee fino al 15 dicembre, per poi ricominciare in Medio Oriente e in Asia in gennaio. Il co-CEO Asset Management e CIO del Gruppo Michaël Lok, il CIO Wealth Management Norman Villamin e il Chief Economist Patrice Gautry, insieme a diversi altri esperti, presenteranno le nostre convinzioni per il 2023 ai clienti e ai rappresentanti dei media. Le prospettive d’investimento sono raccolte anche in un’articolata pubblicazione che tratta gli stessi argomenti delle presentazioni del roadshow disponibile in diverse lingue.

Le prospettive d’investimento di UBP per il 2023 in breve

Nel 2022 si sono abbattuti sugli investitori prima lo shock dell’invasione russa in Ucraina poi il più rapido ciclo di aumento dei tassi da parte della FED nell’ultima generazione.

Volgendo lo sguardo al futuro, l’agilità richiesta per navigare i mercati nel 2022 si confermerà importante nel 2023 poiché l’economia globale si muove su una linea sottile tra la recessione delle economie avanzate e il consolidamento della ripresa per quelle emergenti. Gli hedge fund dovrebbero continuare a fornire protezione soprattutto per gli investitori azionari, dal momento che l’aumento dei tassi, la spiccata volatilità e la più elevata dispersione azionaria dal 2007 offrono molteplici opportunità di rendimento nel nuovo anno.

Nel complesso questi cambiamenti di paradigma richiederanno agli investitori la ricerca di un equilibrio tra nuove opportunità e rischi correlati al processo di transizione dell’economia globale. In sintesi, nel 2023 prevediamo di continuare a fondarci su una gestione del rischio attiva e dinamica che ci aiuterà a tenere fede al nostro impegno di preservare e accrescere i patrimoni dei nostri clienti.

Insight

Weathering the coming economic storms

With clouds gathering on the investment horizon, UBP’s CIO looks at how to navigate the coming storms. Watch the video.

Insight

A currency overview for 2023

UBP’s Head of Forex Strategy Peter Kinsella gives us an overview of the key currency trends to look out for in the next phase of the cycle as inflation starts easing and monetary policy tightening peaks. Watch the video. 

Insight

Spotlight on Growth Momentum in Asia

Our Asia Senior Economist Carlos Casanova takes stock of the major macroeconomic events that marked 2022.
Watch the video.


Michaël Lok Michaël Lok
Group CIO
VEDI PROFILO LINKEDIN
Norman Villamin Norman Villamin
CIO Wealth Management
VEDI PROFILO LINKEDIN
Patrice Gautry Patrice Gautry
Chief Economist
VEDI PROFILO LINKEDIN
Peter Kinsella Peter Kinsella
Global Head of Forex Strategy
VEDI PROFILO LINKEDIN
Kier Boley Kier Boley
Co-Head and CIO of UBP Alternative Investment Solutions
VEDI PROFILO LINKEDIN
Fabrice Roy Fabrice Roy
Global Head of DPM
VEDI PROFILO LINKEDIN

 


Altro da leggere

Analisi 31.01.2023

Spotlight on Growth Momentum in Asia

With UBP’s Investment Outlook 2023 wrapping up its global roadshow, our Asia Senior Economist Carlos Casanova takes stock of the major macroeconomic events that marked 2022 in and around China and looks ahead to the landscape unfolding in 2023.

Analisi 09.01.2023

The case for Chinese onshore convertible bonds

The Chinese onshore convertible bond market is the second-largest in the world. It has soared dramatically since early 2017 due to regulatory changes promoting more transparent financing. It is dominated by mid- and large-cap names offering diversified and balanced exposure to domestic Chinese growth.

Analisi 06.01.2023

COP 15: accordo storico al di là delle aspettative, ma sarà essenziale la sua attuazione

Si è conclusa la tanto attesa seconda parte della COP 15 (la conferenza delle Nazioni Unite sulla biodiversità), che ha portato all’adozione di alcuni impegni importanti, ma senza grande clamore.